mercoledì 20 luglio 2011

I Fiori dell'Orto



E’ arrivata l’estate proprio dappertutto...anche nel nostro Orto.
Fin da piccola mi hanno insegnato che accudire un orto,se siamo fortunati di averne la possibilità, è come avere un tesoro.

In realtà ci ho messo un bel po’ di tempo per apprezzare questo tesoro,fino a non molto tempo fa lo percepivo piu’ come un impegno che un onore.
E se l’ho capito è stato merito del Tato con i suoi primi passi fatti vicino alle piate di zucchine,per raggiungere il loro fiore . Da qui ne è nata una sorta di pellegrinaggio quotidiano,fatto di scoperte ed assaggi.

Manca un giorno,uno soltanto e abbiamo raggiunto i 3  anni.
E’ una sensazione che non riesco a descrivere.

Riesco solo a raccontarvi di un polipetto che,proprio come il mio Tato, allungava le manine per raggiungere la sua pappa...




IL POLIPETTO MANGIONE :

C’era una volta un piccolo polipetto giallo che non viveva nel mare ma nell’orto di un piccolo giardino.
Il polipetto se ne stava seduto al centro di una grande pianta verde, guardava in giro e spalancava la bocca perchè era sempre affamato.
Così un giorno cominciò ad allungare le sue manine per arrivar lontano...

Allunga allunga,con una manina prese una patata...


Allunga allunga,con una  manina prese un ciuffo al sig. Prezzemolo ...

Allunga allunga,con un’altra manina tirò il vestito alla signora Salvia e si pappò tutto in un sol boccone!

Panciuto e soddisfatto , si addormento’.
La mamma lo vide e lo portò in braccio sul suo lettino, dove ora dorme beato nel tuo piattino!





Ingredienti x il polipetto Mangione:
Q.tà : tutta la famiglia

20   fiori di zucca
2    patate medie novelle
60  gr Prosciutto cotto
40 gr Grana
4 grandi foglie di Salvia
1 ciuffetto di prezzemolo
1uovo intero
Qualche cucchiaio di olio EVO


Come si fa:

Lavare e spazzolare le patate con la buccia,per poi lessarle in acqua poco salata. Quando sono cotte,metterle nel mixer assieme al grana, al prosciutto (o speck o crudo quello che piace insomma) ,l’uovo e le erbette.
Lavare ed asciugare i fiori di zucca. Aprirli per togliere il picciolo giallo e riempirli con il composto. Infine adagiarli su di una teglia foderata di carta da forno tutti ben in fila….spolverizzarli a piacere con altro grana grattugiato e un filo d’olio EVO.
Poi tutto in forno caldo per 15 min.




Il sig.Orto in uno scatto di qualche settimana fa

7 commenti:

  1. Come capisco quella sensazione dei tre anni! Auguri al piccolo a auguri alla mamma...
    Piesse: ma che bello il polipetto senza mare re dell'orticello
    Miralda

    RispondiElimina
  2. Ciao Dona, mi piace questa storiella del polipetto dell'orto e soprattutto, a me che sono una golosona, piace la ricetta. Grazie!!

    RispondiElimina
  3. scopro oggi questo blog! Che carino, la grafica è originale e raffinata... le parole e le ricette un vero piacere!

    RispondiElimina
  4. Perdonate la latitanza ,dopo una piccola pausa al mare ritorneremo tutti ,fiabe comprese...

    @ Miralda - Grazie degli auguri e confido in quelli per l'inizio asilo...altro capitolo dalle sensazioni giaà 'strane'

    @ Daniela - Grazie a te e giurin giuretta a breve salterà fuori la tanto promessa storiella del vs coniglio :-P

    @ Enrica - Benvenuta, grazie dei complimentoni,son troppi...ti aspetto ogni volta che vorrai tornar qui.

    Dona

    RispondiElimina